Controllo dei livelli: qualche trucco per tenere tutto sempre sotto controllo.

di | 04/11/2015

controllo LivelliSu le maniche e controlliamo i livelli della tua auto prima di spendere mezzo stipendio in riparazioni.

Si, come puoi leggere nel titolo, il controllo dei livelli è molto importante soprattutto per prevenire grossi problemi.

Il controllo dei livelli è una cosa veloce e semplice che devi fare regolarmente.

Su molti articoli o blog che si trovano sul web suggeriscono di aprire il cofano e verificare il tutto almeno una volta ogni due settimane o 1000 km.

Questa cosa mi fa pensare a quando mi chiamano i call center 20 volte al giorno per ricordarmi che posso risparmiare sull’energia, la bolletta del telefono ecc… se un’auto deve essere rabboccata ogni 1000 km beh mi sa che c’è qualche altro problema ;).

No, non c’è bisogno di essere cosi maniaci del controllo! Personalmente, e per i km che percorro, guardo mediamente i livelli delle mie auto una volta ogni due mesi.

Ma sicuramente non utilizzi l’ auto alla mia stessa maniera, mettiamo quindi qualche numero. Controlla i livelli in funzione del tempo o dei km che percorri:

  • Tempo: ogni due mesi
  • Km percorsi: ogni 3000 km

Questa frequenza ti assicuro che è più che abbastanza.

corsotagliandofaidate

Quali livelli e come controllarli.

Premessa: per evitare qualsiasi rischio di scottature, e per dei controlli più corretti, l’ auto deve essere ferma e “fredda”/a “temperatura ambiente”.

Ora ti scrivo di seguito quali sono i liquidi e gli oli da controllare:

  • Olio motore: il livello dell’olio deve essere compreso sempre tra il minimo e il massimo. Non superare mai la tacca di max (ti spiego meglio il motivo e i casi nei quali va oltre in questo articolo). E’ considerato normale un consumo di olio ogni 5/1000 km, i dati di tolleranza corretti vengono dati dalla casa madre e variano da un motore all’altro.
  • Liquido radiatore: il liquido radiatore può avere diverse colorazioni che variano in base alle specifiche dell’auto. Può essere blu, rosso, giallo e viola. A volte il controllo del livello diventa difficoltoso per la sporcizia o la struttura del serbatoio. Un trucco che utilizzo solitamente è di inserire una lampadina sul bocchettone di riempimento, grazie alla luce si può vedere fin dove arriva il livello del liquido radiatore. Se la mancanza di liquido è poca può bastare anche un po di acqua, che evapora soprattutto nei mesi estivi. Nei mesi invernali è da tenere sotto controllo la temperatura minima che può sostenere prima del congelamento.
  • Liquido tergicristalli: sue questo liquido due accorgimenti:
    • se lo utilizzi poco sarebbe da svuotare e sostituire ogni tanto in quanto si possono creare dei residui melmosi che creano problemi alla pompetta tergi.
    • soprattutto d’inverno utilizza un sapone/additivo che permetta al liquido tergicristalli di non ghiacciare a temperature inferiori allo zero. Vedo spesso persone che utilizzano solo acqua; ovviamente ghiacciandosi c’è il rischio che il serbatoio si rompa.
  • Olio sterzo: qui non ho molti accorgimenti in merito, se non di utilizzare il suo specifico.
  • Olio freni: essendo un circuito chiuso non dovrebbero essere mai necessari rabbocchi. Se il livello cala è dovuto al consumo dei freni o a una perdita.
  • Pressione pneumatici.
  • Altri livelli da verificare, ma che basta fare al momento del tagliando, sono il livello dell’olio del cambio o del differenziale,se presente.

 Ultimi accorgimenti per il controllo dei livelli.

All’inizio dell’articolo ti ho dato due “parametri” da seguire per tenere sotto controllo la tua auto. Ovviamente verifica sempre che non ci siano perdite, macchie strane nel garage o dei consumi anomali.

Nel caso ci siano problemi di questo genere ripristina il livello corretto e segnati la data e i km attuali.

In questo modo puoi sapere in quanto tempo o km la tua macchina ti ha consumato l’olio o un liquido.

Ora viene il tuo turno! Buon lavoro.

Kevin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.