Come e quando controllare le pastiglie freni sulla tua auto prima del crash.

di | 11/04/2015

Pastiglie freniQuanta strada puoi fare con le tue pastiglie freni.

Una domanda che si fanno un sacco di persone è: “quante frenate mi rimangono ancora, prima di fare un bel dritto”?

Il problema è che una risposta non esiste; possiamo fare qualche stima, ma niente di più! E’ come dire quanto mi manca prima di andare in pensione?

Ok, non scherziamo, magari qualcuno lo è già 😉

L’usura delle  tue pastiglie freni è dovuta a più fattori, che possono essere:

  • I chilometri che percorri.
  • Il tipo di strada che fai solitamente. Per esempio se fai strada di montagna hai un consumo sicuramente maggiore rispetto a percorrere l’autostrada, dove freni dopo 50 km quando arrivi al casello.
  • Il tuo piede.
  • La velocità.
  • L’utilizzo del freno motore.
  • Quanto tempo hanno. Col passare del tempo e le variazioni di temperatura la mescola della pastiglie si può indurire.
  • La durezza della mescola delle pastiglie freni.

Queste sono le principali voci in base alle quali i tuoi freni si consumano.

2

Mediamente, e con un largo margine di errore, le pastiglie hanno una durata di circa 50000 chilometri.

Per quanto riguarda i dischi freno, invece, la loro sostituzione solitamente è da fare ogni due cambi pastiglie.

L’unico modo “sicuro” per sapere quanta strada puoi ancora percorrere è controllare i tuoi freni visivamente.

Come controllare le pastiglie freni.

Per controllare le pastiglie, come detto prima, devi accedere visivamente all’impianto frenante. Ovviamente, se hai dei cerchi con delle razze larghe non devi neanche sporcarti le mani per smontare la ruota; in caso contrario.. mi spiace per te 😉

Ora che hai accesso ai freni (Parlo della parte anteriore, sulla quale sono montati sempre freni a disco) hai due cose da controllare:

  • Altezza delle pastiglie freni.

Come potrai vedere hai due pastiglie, una interna e una esterna (e NO, come tanti mi chiedono, non ne puoi cambiare solo due. Sono 4 da cambiare). Il loro funzionamento è semplice, pensa a quando mastichi.. ecco agiscono come una mascella.

Sono formate da 3 parti: un’ eventuale guarnizione, la parte rigida in ferro che funge da supporto e la mescola, o materiale di attrito.

Prima di tutto controlla la distanza che c’è tra la parte rigida della pastiglia (quella in ferro) e la parte esterna del disco.

In alcuni casi, dove il disco è particolarmente usurato, può succedere che tua abbia delle pastiglie in buono stato ma, per il gradino che si è creato sul disco, la parte rigida della pastiglia va a sfregarti sul disco. In questo caso devi cambiare dischi e pastiglie.

Se, invece, sul disco non c’è presenza del “gradino” le pastiglie vanno sostituite quando hanno uno spessore minimo di 3,5 mm. (Ovviamente questa misura va valutata con un po di buonsenso!)

  • Gradino che si è creato sul disco.

Ti ho mePastiglie freni 2sso una foto a fianco perché non vorrei essermi spiegato male, non son mai stato molto bravo come scrittore!

Questo famoso “gradino” di cui ti parlavo prima è dovuto alle ripetute frenate che, con le pastiglie, scavano una “conca” sulla superficie di frenata del disco.

Su alcuni dischi puoi trovare uno spacco sul lato che indica l’usura massima ammessa sul disco, solitamente questi “spacchi” li hai sui dischi ventilati (quelli che sono vuoti in mezzo).

Se non hai nessun riferimento per valutare l’usura del disco considera 1 mm come l’altezza massima  concessa del “gradino”.

Problemi che puoi avere con un montaggio scorretto delle pastiglie freni.

Quando le pastiglie vengono montate i problemi principali che puoi avere sono:

  • Il fischio in frenata.

Questo è dovuto al fatto che sono contenti… Ovviamente scherzo!

Il problema del fischio, che stanno pian piano risolvendo, inizialmente era dovuto al fatto di aver eliminato l’amianto dalle pastiglie freni.

Può essere dato dalla “vetrificazione” del disco o dalle frenate troppo energiche, che hanno fatto surriscaldare le pastiglie.

  • Vibrazione anomala in frenata.

Può essere dato da un serraggio scorretto della ruota, la mancanza di pulizia della piastra di appoggio del disco freno (in caso di sostituzione anche dei dischi).

  • Pedale che fa da “elastico”.

Se sul disco c’è anche un leggero gradino le pastiglie hanno bisogno dello smusso per ammorbidire lo spigolo laterale e migliorare l’adattamento alla sede della pastiglia vecchia.

Ultimo accorgimento, dopo aver sostituito le pastiglie freni, evita di fare frenate brusche. Devi fargli fare un piccolo periodo di rodaggio per che si adattino correttamente al disco e avere poi una corretta frenata per tutta la loro durata.

E ora che ho finito vado a fischiare un po anche io!

Buon lavoro

Kevin

2 pensieri su “Come e quando controllare le pastiglie freni sulla tua auto prima del crash.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.